Scrolla al contenuto principale

Sintomi della malattia di Parkinson: Come gestire il “Freezing”

Il Freezing è un sintomo comune della malattia di Parkinson, ma può influenzare le persone in modi diversi.

Il Freezing della marcia nel Parkinson influisce su molti aspetti del movimento

Negli episodi di Freezing, spesso una persona si blocca mentre cammina, di solito quando cambia direzione o sta per fare un passo, come se il piede fosse incollato al suolo. Ma il Freezing può avere ricadute anche su altri movimenti. Alcuni malati di Parkinson affermano di aver avuto episodi di Freezing nel mezzo di un’azione continua, come lavarsi i denti o pettinarsi i capelli.

 

Parkinson Freezing: si può ripercuotere anche nel linguaggio

Il Freezing può anche ripercuotersi sul linguaggio e molte persone affette da Parkinson affermano che spesso gli capita di bloccarsi durante una frase. Il più delle volte, il Freezing nel Parkinson è un’azione temporanea, che, sebbene frustrante, viene rapidamente superata.

Ci sono alcune cose che puoi fare per prevenirlo e superarlo rapidamente quando si verifica.

Parkinson, cosa fare quando si hanno episodi di Freezing

Se hai episodi di Freezing regolari, puoi parlare con il tuo fisioterapista o terapista occupazionale per trovare alcune strategie per gestirlo. Nel frattempo, per aiutare a prevenire gli incidenti di blocco motorio, assicurati di prendere le medicine in tempo e al dosaggio corretto, cammina a ritmo (ascoltando musica o un battito può aiutare), fai passi lunghi quando cammini e concentrati su camminare senza nessuna distrazione.

Quando capita un episodio di Freezing nel Parkinson, ecco alcuni suggerimenti che possono aiutarti a superarlo rapidamente.

Cammina sul posto o cantare una canzone

Tirate su in maniera alternata le gambe, marciando sul posto, in modo da riacquistare fluidità̀ e poter finire il movimento. Provate anche ad oscillare le braccia stando fermi.

 

Contate o tenete il ritmo del passo

Mentre cammini conta oppure ripeti sinistra, destra, sinistra, destra rimanendo concentrati sull’azione. Fate il vostro passo successivo in un punto preciso sul pavimento.

Pitturate la punta del bastone che usate per camminare oppure se avete spesso episodi di Freezing in un punto preciso della casa, posizionate dello scotch colorato per segnarlo come riferimento visivo e superarlo. Provate anche a visualizzare una linea immaginaria dove camminate

Parkinson, cantare aiuta a superare le crisi di Freezing

Chiedete aiuto ad amici o familiari, un po’ di incoraggiamento da chi ci sta accanto e ci vuole bene può aiutare a superare l’episodio di Freezing.

Provate a muovervi in un’altra direzione. Per esempio spostando il peso da una gamba all’altra oppure avanti indietro.

Parkinson Freezing quali terapie sono migliori

Freezing e Parkinson, potenziali trattamenti e strategie preventive per il blocco della Marcia

I trattamenti attuali non riescono a controllare adeguatamente il Freezing della marcia nel Parkinson, poiché la diffusione e la progressione della patologia sono diverse da paziente a paziente e complesso da delineare, ciò rende difficile adattare la terapia farmacologica alle necessità di ogni paziente.

Soprattutto in fase avanzata della malattia di Parkinson, quando il Freezing diventa resiste alla dopamina.

Altra difficoltà nel trattamento del Freezing nel Parkinson è la sua eterogeneità: il Freezing della marcia compare nella stessa maniera non in tutti i pazienti affetti da Parkinson.

Il dott. Gilat, ricercatore post-dottorato presso il Dipartimento di riabilitazione, Università di Leuven nelle Fiandre, Belgio, afferma:

“Questo indica che ogni paziente affetto da Parkinson ha probabilmente un unico substrato neurale che causa il Freezing. Qualsiasi trattamento generico è quindi solitamente utile per alcuni, ma non per altri.”

L’approccio multidisciplinare è quindi la soluzione migliore per trattare il Freezing nel Parkinson, in modo da abbinare terapie farmacologiche a terapie non farmacologiche come GONDOLA.